Vai al contenuto

Articoli etichettati ‘gmail’

3
Lug

GMail come client di posta predefinito in Firefox 3

Se anche voi, come me, non usate più un client di posta ma solamente l’interfaccia web di GMail, magari anche con qualche account POP3 configurato, troverete molto utile questo hack per utilizzare GMail come client di posta predefinito in Firefox 3. Questo evita che, cliccando su un link di tipo mailto: si apra un programma come Thunderbird o Outlook e compaia il classico wizard per la prima configurazione.

La procedura è stata scritta su Lifehacker e riportata poi sul blog ufficiale di GMail, consiste di pochi, semplici, passaggi:

  1. Entrare in GMail con Firefox 3
  2. Nella scheda in cui è aperto GMail incollare questa stringa nella barra degli indirizzi del browser e premere Invio
    javascript:window.navigator.registerProtocolHandler("mailto", "https://mail.google.com/mail/?extsrc=mailto&url=%s","GMail")
    In caso si utilizzi Google Apps, la stringa da incollare è questa (assicurandosi di sostituire il dominio example.com con quello corretto)
    javascript:window.navigator.registerProtocolHandler("mailto", "https://mail.google.com/a/example.com/mail/?extsrc=mailto&url=%s","GMail")
  3. Fatto ciò, Firefox chiederà il permesso di aggiungere l’applicazione come gestore dei collegamenti di tipo mailto, confermare cliccando su Aggiungi applicazione
  4. Cliccando su un qualsiasi collegamento ad un indirizzo di posta si aprirà una finestra che chiederà di scegliere l’applicazione con cui aprire il collegamento, selezionare GMail e, se necessario, selezionare la casella per ricordare la scelta in futuro, in modo da rendere GMail l’opzione predefinita

Se l’operazione non dovesse andare a buon fine controllare, digitando about:config nella barra degli indirizzi e dando Invio, che l’opzione network.protocol-handler.external.mailto sia impostata a true.

Questo trucco funziona solamente con Firefox 3, sfrutta infatti una delle nuove caratteristiche di questa versione: la gestione dei protocolli web che gli consente di usare un protocollo tramite un’applicazione web e non più solamente con un’applicazione software installata nel computer.


Nessun commento