Vai al contenuto

Articoli etichettati ‘auto’

17
Lug

Il traffico creato dal nulla

Chi vive nelle grandi città sicuramente ha incontrato almeno una volta nella sua vita (chi abita a Roma almeno una volta al giorno 🙂 ) una coda automobilistica che faceva presagire un grosso incidente da qualche parte, salvo poi trovarsi di colpo fuori dalla coda senza aver visto nulla di anomalo. Un video, di una fantomatica “Mathematical Society of Traffic Flow” Giapponese, dimostra come il traffico si può creare dal nulla.

Per questo esperimento sono state messe in circolazione una ventina di auto su un tracciato circolare, raccomandando ai guidatori di mantenere sia la velocità che la distanza da chi precede costanti, il risultato è questo:


Nessun commento
2
Lug

Art. 143 C.d.S.

  • I veicoli devono circolare sulla parte destra della carreggiata e in prossimità del margine destro della medesima, anche quando la strada è libera.
  • Salvo diversa segnalazione, quando una carreggiata è a due o più corsie per senso di marcia, si deve percorrere la corsia più libera a destra; la corsia o le corsie di sinistra sono riservate al sorpasso.
  • Chiunque viola le altre disposizioni del presente articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 36 a euro 148.

Premesso ciò, mi chiedo: ma la gente che va a 90Km/h, sulla corsia di sinistra, in autostrada, con due corsie a destra libere per centinaia di metri, perché lo fa? Basta un minimo di attenzione per scoprire che la maggior parte delle volte i rallentamenti sono dovuti a gente che, stando in mezzo, costringe chi la segue e va piano a mettersi in corsia di sorpasso rallentando chi viene da dietro più velocemente.

Se qualcuno di quelli che mi legge è uno degli assidui frequentatori della corsia centrale/di sinistra delle autostrade italiane, mi può lasciare un commento spiegandomi i motivi che lo spingono ad intralciare gli altri?


2 commenti
26
Set

11° raduno Ford Puma Club

Si è svolto domenica scorsa l’11° raduno del Ford Puma Club Italia in una cornice decisamente adatta all’evento: la città di Maranello e la Galleria Ferrari.

E’ stato un lungo e stancante fine settimana ma ne è valsa la pena: partiti alle 8:30 di sabato mattina e tornati alle 22:30 di domenica sera. Già dal sabato pomeriggio ci si ritrova, con i primi arrivati, davanti al motel dove passeremo tutti la notte, poi cena tutti insieme (e già siamo una 30ina di persone) e, dopo le ultime chiacchiere, tutti a dormire.
La mattina dopo ci si mette in marcia per raggiungere il parcheggio della Galleria Ferrari a Maranello. Un’ora per salutarsi e fare qualche foto, un salto a vedere una Ferrari che girava nella pista di Fiorano e poi si entra… Ferrari di ogni tipo e annata, dalle auto da corsa alle stradali, dalla metà del secolo scorso alle più recenti produzioni come la Enzo. Tante auto e tanti motori montati sui cavalletti per mostrarne ogni dettaglio. La cosa più impressionante, che non si vede normalmente in televisione, è la cura maniacale dei dettagli nelle ultime monoposto di F1: sottili lamine di carbonio con piccolissime variazioni di inclinazione, roba di un paio di millimetri, per deviare di quel tanto che serve i flussi d’aria.
Fanno bella mostra di sé anche le auto stradali più famose della casa di Maranello come F40, F50 o 360 insieme ad auto di produzione decisamente più datata ma che conservano sempre il loro fascino.
In sostanza la galleria vale tutto il prezzo del biglietto, oltretutto molto onesto 12€ quello intero.

Un ringraziamento, doveroso, a Franz per l’ottima organizzazione del raduno.

Trovate tutte le foto qui.


Nessun commento