Vai al contenuto

13 maggio 2011

1

Primo contatto con lo sviluppo per Windows Phone 7

Programming Windows Phone 7Pur non possedendo un terminale dotato di Windows Phone 7, ho deciso di provare a scrivere un’applicazione per capire come funziona il sistema. Installati tutti i componenti necessari, comparirà, in Visual Studio o nelle relative controparti Express, una nuova categoria di template di progetto dedicata allo sviluppo su Windows Phone, oltre a quella per lo sviluppo di giochi con XNA sulle varie piattaforme supportate. Sono partito con una semplice Windows Phone Application per iniziare lo sviluppo.

Anche se non ho mai programmato in Silverlight, su cui WP7 è basato, l’ambiente è comunque abbastanza simile a quello web: un file di layout in XML (XAML per la precisione) e un file C# di “code-behind”. Sono partito già con un’idea di applicazione in testa ed ho, quindi, iniziato ad inserire dei pulsanti dalla toolbox e a scrivere qualche riga di codice da eseguire al click.

Il layout di una pagina dell’applicazione è abbastanza semplice da strutturare, almeno in questi primi esperimenti: c’è una griglia ed ogni elemento va inserito in una cella. All’interno di ogni cella si può anche inserire un’altra griglia per gestire ancora meglio il posizionamento senza impazzire con i RowSpan e ColumnSpan. Ogni elemento, da posizionare all’interno della griglia, deve avere gli attributi Grid.Row e Grid.Column per specificare in quale cella inserirlo.

Tutto sommato, per chi viene già dall’ambiente .NET, l’approccio alla nuova piattaforma è semplice e il disegno delle pagine in XAML è meno problematico di una pagina web HTML+CSS. L’emulatore su cui testare le applicazioni svolge egregiamente il suo lavoro, consentendo di sviluppare senza necessariamente dover acquistare un terminale.

Segnalo che è disponibile, gratuitamente, un ebook MS Press di ben 1000 pagine intitolato “Programming Windows Phone 7”. E’ in inglese ma è sicuramente un ottima risorsa. Il download può essere effettuato da qui.

Leggi altro da WP7

Articoli simili:

  1. Dino
    Mag 18 2011

    era ora … c’erano le ragnatele qui …

Condividi ciò che pensi, scrivi un commento.

(required)
(required)

Nota: HTML è permesso. Il tuo indirizzo e-mail non sarà mai pubblicato.

Sottoscrivi i commenti