Vai al contenuto

13 luglio 2007

2

Fare streaming dal pc di casa

Tempo fa, installando Winamp, provai un nuovo strumento che era stato incluso nel prodotto, tale Winamp Remote. Questo plugin consentiva di ascoltare i file nella propria libreria di Winamp tramite un qualsiasi browser da qualsiasi PC sparso per il mondo, una cosa molto allettante. L’ho provato un paio di giorni prima di abbandonarlo perché era troppo lento e, oltretutto, non visualizzava tutta la mia libreria musicale.

Qualche giorno fa, quando finalmente mi sono ricordato di portarmi in ufficio un paio di cuffiette, ho ripensato a quel plugin che, per il suo funzionamento, si appoggiava al servizio Orb. Sono andato a rivedere il sito e ho scoperto che è stato rivoluzionato, è uscita la versione 2.0 del programma Orb completo (non quello “castrato” di Winamp) e l’ho provata… mi sembra decisamente migliorata.

La funzione di Orb è quella di accedere da remoto a qualsiasi file sul proprio PC di casa (o quello dove è installato Orb) e di fare streaming di audio, video, TV e webcam! Tramite il portale Orb si accede a tutti i propri file, suddivisi per sezioni (TV, video, audio, foto, documenti) e da qui si naviga tra le cartelle, o nella libreria creata a partire dai tag dei file, con varie viste disponibili. Si possono sintonizzare i canali TV, se si dispone di un sintonizzatore TV sul pc, e vederseli da remoto, guardare cosa sta riprendendo la webcam in casa, vedere uno slideshow delle foto, vedere un film, ascoltare musica o scaricarsi quel file che ci si è dimenticati di prendere da casa.

Tecnicamente parlando, il software installa un server di streaming sul proprio pc e tramite il portale web, accessibile con un qualsiasi browser (anche quelli dei cellulari!!!), si sceglie il file di cui si vuole lo streaming. Se lo streaming non può essere fatto con una connessione diretta al proprio PC (es. perché si è sotto NAT o dietro un firewall che blocca le porte) verrà usato un server Orb come intermediario per avere lo streaming sulla porta 80. Ovviamente è richiesta una buona banda in uscita sul PC su cui sono i file ma il server di streaming adegua il flusso alle velocità di navigazione (upload server e download client) che vengono misurate ogni volta che ci si collega al portale, così da garantire sempre una riproduzione senza scatti ma a scapito della qualità.

Da ieri è disponibile anche in versione italiana, da me tradotta per 3/4 (l’altro quarto era già stato tradotto da un altro tizio). E’ scaricabile dal sito http://mycast.orb.com/, l’installazione e la configurazione richiedono poco tempo, poi bisogna aspettare che Orb faccia la scansione di tutti i file presenti nelle cartelle che si specifica e finalmente si vedrà qualcosa nel portale.

Orb non è perfetto ma ha delle grandi potenzialità, se poi non si usano formati particolari di file (per flac, ape e mpc, ad esempio, non vengono riconosciuti i tag per la libreria ma vengono lo stesso riprodotti in streaming) e la propria libreria è fatta quasi esclusivamente di mp3, divx, xvid o mpeg2 non si dovrebbe avere alcun problema.

Se volete avere a disposizione i vostri file da qualsiasi parte nel mondo, anche sul treno mentre viaggiate, tramite connessione umts col cellulare, allora Orb è un ottimo modo per farlo. Sicuramente è da provare, io lo uso tutti i giorni per sentirmi la musica che ho a casa in ufficio!

Articoli simili:

Aggiornamento firmware Nokia
Mostra fotografica - 18 maggio
Il traffico creato dal nulla
  1. Peggy
    Lug 16 2007

    La webcam non la trovo una cosa carina… si può controllare in casa anche quando uno non ci sta… e la privacy?? 😀 😀 😀

    A parte gli scherzi hai dimenticato un particolare interessante: configurando in modo opportuno altri utenti… possono accedere più persone contemporaneamente allo stesso pc, per poter così condividere la musica con gli amici… 😀

  2. Lug 16 2007

    Se mi spio casa mia saranno problemi della mia privacy… o no? 😀

    Una cosa che non ho detto, che si può fare con Orb, è la creazione di una pagina pubblica personalizzata con pubblicato del contenuto a propria scelta dalla propria libreria. Oltre a questo si possono creare dei canali da condividere con altre persone o utenti Orb, sulla falsa riga dei feed RSS ma con file multimediali.

Condividi ciò che pensi, scrivi un commento.

(required)
(required)

Nota: HTML è permesso. Il tuo indirizzo e-mail non sarà mai pubblicato.

Sottoscrivi i commenti